Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Ragusa, conferenza di servizi in Prefettura sulla problematica dell’abbandono indiscriminato di rifiuti nel territorio provinciale

0 37

Presieduta dal Prefetto, Giuseppe Ranieri, si è tenuta oggi 6 febbraio una Conferenza di Servizi convocata per l’esame della problematica dell’abbandono indiscriminato di rifiuti e della presenza di numerose discariche abusive nel territorio provinciale.

La conferenza, cui hanno partecipato i Sindaci della provincia, il Commissario Straordinario del Libero Consorzio Comunale, il Dirigente del competente Compartimento ANAS, i vertici delle Forze di Polizia, il Commissario Straordinario dell’Azienda Sanitaria Provinciale ed il Presidente della società SRR-ATO 7 – Servizi di Rilevanza Regionale – Ambito Territoriale Ottimale, ha affrontato le problematiche causate dalle diverse situazioni che interessano i cigli delle arterie stradali, le piazzole, le aiuole ed in genere le aree attigue alle strade comunali, provinciali e statali di tutto il territorio.

Le evidenze emerse dall’attività di prevenzione e contrasto predisposta dal Sig. Questore di Ragusa che, tramite la Polizia Stradale ha fornito un attento e capillare monitoraggio delle situazioni più critiche rilevate nei vari territori, cui è conseguita una prima e necessaria attività di rimozione da parte degli Enti competenti.

Certamente, però, la rimozione non è sufficiente da sola a fronteggiare il fenomeno ed il suo impatto ambientale essendo necessaria la ricognizione delle forze in campo sia sotto il profilo   strumentale e impiantistico che delle risorse umane nonché della verifica delle procedure amministrative, compresi i bandi di gara, al fine di realizzare economie di scala ed efficienza nelle azioni di prevenzione.

Apprezzata da tutti gli intervenuti è stata la proposta del Prefetto di trovare delle piattaforme di condivisione sia sul piano tecnico sia sul piano gestionale politico-amministrativo.

Effettuata già nel corso della riunione una prima ricognizione della situazione dei vari comuni sotto il profilo degli impianti esistenti e delle relative criticità e, con l’intervento del responsabile tecnico della società d’ambito SRR-ATO, sono state individuate le progettualità in fieri.

Al fine di favorire il coordinamento e la visione condivisa di priorità e criticità, il Prefetto ha dato disponibilità ad interloquire direttamente con la SRR offrendo un tavolo in Prefettura per un prossimo incontro da programmare a breve.