Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Ragusa, campagna vaccinale antinfluenzale: protocollo d’intesa fra l’ASP e i Pediatri di Libera Scelta

105

E’ stato sottoscritto oggi dal Commissario straordinario dell’ASP di Ragusa, dott. Fabrizio Russo, e dal segretario provinciale della Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP), dott. Giuseppe Arcidiacono, il protocollo d’intesa fra l’Azienda sanitaria e le organizzazioni sindacali dei Pediatri di Libera Scelta, per la partecipazione di questi ultimi alla campagna vaccinale antinfluenzale 2023-2024. L’obiettivo è consentire l’incremento della copertura vaccinale antinfluenzale con la vaccinazione spray nasale, per tutti i soggetti aventi diritto (dai 2 ai 18 anni d’età).  

I Pediatri di Libera Scelta che decideranno di aderire su base volontaria all’Accordo aziendale, si impegneranno a promuovere attivamente la vaccinazione dei bambini presso i propri ambulatori. La campagna, secondo le indicazioni dell’Assessorato regionale della Salute, è iniziata lunedì 16 ottobre e terminerà il 29 febbraio 2024.  

“La riproposizione dell’accordo coi Pediatri di Libera Scelta – dice il Commissario dell’ASP, Fabrizio Russo – è figlia dell’esperienza dell’anno scorso, che ha fatto registrare un buon numero di adesioni da parte dei medici. Inoltre, la somministrazione di un vaccino spray nasale ha riscontrato il gradimento di bambini e famiglie, pertanto è compito dell’Azienda procedere a un rinnovo che punti al raggiungimento degli obiettivi previsti dalla campagna vaccinale, nel rispetto dei tempi e delle modalità definite dal Ministero della Salute, dalla Regione e dall’ASP”. 

“Considerato che in questa stagione influenzale si può ipotizzare ancora una co-circolazione di virus influenzali e Sars-Cov-2, una diminuzione dell’immunità della popolazione e la possibilità di osservare focolai rilevanti – spiega la dottoressa Sonia Cilia, direttore dell’U.O.C. Epidemiologia e Profilassi – si rende necessaria la promozione della vaccinazione antinfluenzale in particolare nei soggetti ad alto rischio e nei bambini dai 6 mesi ai 6 anni, che rappresentano la classe di età maggiormente colpita dall’influenza ed il principale serbatoio e veicolo d’infezione per la popolazione. La novità di quest’anno è che, per la fascia d’età 2-18, la campagna antinfluenzale sarà condotta anche con l’utilizzo di un comodo vaccino spray nasale, senza ago. Questo richiede la somministrazione di due dosi, a distanza di un mese, per i bambini dai 2 ai 9 anni vaccinati per la prima volta; e la somministrazione di una sola per i bambini di età superiore ai 9 anni o già vaccinati negli anni precedenti”.