Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Ragusa, l’ASP iblea ha organizzato un convegno in occasione della giornata mondiale sulla Salute e sulla Sicurezza nei luoghi di lavoro

132

Si è tenuto questa mattina, nell’aula magna dell’istituto “Galileo Ferraris” di Ragusa, il convegno organizzato dall’ASP in occasione della giornata mondiale sulla Salute e sulla Sicurezza nei luoghi di lavoro. Nel 2022, secondo i dati Inail, sono stati 1.090 i decessi sul lavoro, con una media di tre al giorno. Sono intervenuti per i saluti istituzionali il Prefetto di Ragusa, dott. Giuseppe Ranieri, il procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa, dott. Fabio D’Anna, e il Questore, dott.ssa Pinuccia Albertina Agnello, oltre ad alcuni sindaci e deputati regionali, ai rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Capitaneria di Porto e della Polizia municipale.
A introdurre i lavori è stato il commissario straordinario dell’ASP di Ragusa, Fabrizio Russo: “L’enorme quantità di morti bianche, infortuni sul lavoro e malattie professionali sono inaccettabili per una società moderna. Noi delle istituzioni – ha detto Russo – abbiamo una responsabilità sociale fondamentale: dare risalto a queste tematiche e tenere alta la soglia dell’attenzione, per creare delle condizioni organizzative che consentano a tutti di lavorare in sicurezza. Come Asp puntiamo molto a diffondere la cultura della prevenzione anche all’interno delle attività di formazione manageriale, tecnica e sanitaria, che ci vedono impegnati ogni giorno coi nostri operatori. Fare meglio e di più significa evitare infortuni, ma nel nostro caso anche salvare vite umane”.
Durante il convegno moderato da Angelo Foresta, in qualità di Dirigente professioni sanitarie dell’Area Prevenzione dell’ASP, è intervenuto anche il direttore dello S.Pre.S.A.L., Paolo Ravalli, che ha presentato il nuovo Sistema informativo aziendale per la prevenzione (SIAP), condiviso con il Servizio informatico dell’ASP, che sarà disponibile e operativo nei prossimi mesi: attraverso una reportistica periodica e nel pieno rispetto della privacy, verranno messi a disposizione dei cittadini alcuni dati concernenti la sicurezza e gli infortuni sul lavoro. Giuseppe Smecca, responsabile del servizio Prevenzione e Protezione dell’ASP, ha relazionato sul tema della sicurezza aziendale. La conclusione dei lavori è stata affidata a Raffaele Elia, direttore sanitario dell’ASP.
Vari professionisti del settore hanno contribuito, coi loro interventi, alla riuscita del convegno: Alberto Bottaro, dirigente medico dell’Inail di Ragusa; Caterina Ledda, referente del corso di laurea in Tecniche della Prevenzione nell’Ambiente e nei Luoghi di lavoro dell’Università di Catania; Raimondo Floridia, direttore dell’Ispettorato territoriale del Lavoro di Ragusa; Emanuele Vadalà, sostituto procuratore della Repubblica; Calogero Barbera, comandante dei Vigili del Fuoco di Ragusa; Francesco Ferreri, presidente regionale Coldiretti; Leonardo Licata, dirigente scolastico dell’istituto Comprensivo “Quasimodo” di Ragusa; Maria Agnello, presidente territoriale di Anmil.