Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Ragusa, il Comune ha scelto di aderire alla rottamazione delle cartelle esattoriali

167

Il Comune di Ragusa ha scelto di aderire allo stralcio delle cartelle esattoriali, previsto dalla Legge di Bilancio 2023, per i debiti fino a 1.000€ dal 1 gennaio 2000 al 31 dicembre 2015. A differenza dei crediti dell’Agenzia delle Entrate o dell’Inps, per i Comuni lo stralcio riguarda solo sanzioni e interessi per ritardata iscrizione a ruolo. Per le multe, lo stralcio riguarda solo gli interessi.

La stessa legge prevede inoltre l’obbligo per gli Enti di aderire alla definizione agevolata delle controversie e alla definizione agevolata dei carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1 gennaio 2000 al 30 giugno 2022.

Il quadro normativo è comunque ancora in itinere perché si attende la conversione del decreto Milleproroghe, che interviene proprio su questi istituti. Solo dopo la conversione in parlamento si potrà procedere all’applicazione di queste misure, secondo quanto sarà legiferato.