Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Modica, esigenza sociale di sicurezza urbana. Servizi Interforze

115

Nel fine settimana appena trascorso le Forze di Polizia sono state impegnate con costanza sul territorio di Modica.

 

Il Questore della provincia di Ragusa ha disposto con specifiche ordinanze, che aderiscono alle conclusioni delle tematiche approfondite in Prefettura in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto Dr. Giuseppe Ranieri, l’attuazione di misure di vigilanza atte a prevenire la compromissione delle condizioni di vivibilità, convivenza civile e qualità della vita urbana.

 

Il Questore, Dr. Trombadore, attraverso l’espletamento di specifici servizi in modalità interforze con pattuglie della Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Locale e con il contributo tecnico/specialistico della Sezione Polizia Stradale ha voluto dare impulso al contrasto di quelle situazioni che costituiscono intralcio alla pubblica viabilità, che alterano il decoro urbano, turbano gravemente il libero utilizzo e la fruizione degli spazi pubblici e che disturbano la quiete pubblica con l’emissione di rumori molesti.

 

Corso Umberto I, Viale Medaglie d’Oro, via Nazionale, Modica Alta, quartiere Dente, queste le aree del territorio modicano maggiormente battute dal sinergico dispositivo interforze che ha consentito di controllare numerosissimi veicoli e persone ed in particolar modo ha portato al fermo amministrativo ed al sequestro di sei veicoli.

 

Le sanzioni amministrative più significative sono quelle relative alla guida senza patente, alle  emissioni sonore moleste, all’alterazione delle caratteristiche costruttive (i motorini “truccati”) ed alla copertura assicurativa.

 

Tali controlli saranno eseguiti con le stesse modalità interforze con sistematica cadenza.