Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Autostrada Siracusa-Gela, rischio stop lavori: la CGIL auspica un impegno certo e chiaro nella riunione CAS-Regione

100

Mercoledì 5 aprile prossimo in occasione dell’incontro che i vertici del CAS terranno con l’assessore regionale alle Infrastrutture, Alessandro Aricò nel cantiere autostradale di Ispica, il sindacato farà in quella sede le opportune e doverose pressioni perchè siano date risposte certe e chiare sul completamento dei lavori del tratto autostradale sino a Modica.

Dopo le numerose lettere inviate dalla Cosedil spa al Presidente della Regione Sicilia, al Presidente del CAS e all’Assessore alle infrastrutture con le quali si denuncia il mancato pagamento rispetto alle norme dell’adeguamento dei prezzi.

Il caro materiali e l’aumento dei prezzi, che per quanto riguarda il cantiere della costruenda autostrada SR-Gela, ammontano a quattordici milioni di euro.

Ad oggi non si registrano interventi da parte del ministero delle Infrastrutture nè della Regione Sicilia. I sindacati Fillea Cgil-Feneal Uil, attreverso i propri rappresentanti Regionali (Pistorio-Potenza) e Provinciali (Cascone-Spinello-Mudaro) rivendicano il rispetto delle norme sia da parte del governo nazionale che di quello regionale al fine di li liquidare l’intero corrispettivo utile al pagamento delle imprese dell’indotto che operano nel territorio.

L’autostrada Sr-Gela sta rischiando di bloccarsi a pochi settimane del suo completamento.

Alcune aziende fornitrici e dell’indotto rischiano il fallimento e a pagarne le conseguenze sarebbero molti lavoratori di piccole e medie imprese che rimarrebbero senza lavoro ed un’ intera provincia penalizzata ingiustamente sul piano delle infrastrutture con conseguenze sul piano economico e sociale.