Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Modica, al Quasimodo serata in memoria degli attori Sparacino e Ruta

297

I due attori e registi modicani Giorgio Sparacino ed Enzo Ruta, che da qualche anno si sono congedati dalla scena di questo mondo, saranno i protagonisti del prossimo sabato letterario del Caffè Quasimodo di Modica, che si terrà l’11 novembre, alle ore 17.30, alla Società Operaia di Mutuo Soccorso, nell’ambito della XVIII^ stagione culturale del circolo modicano,

La serata sarà coordinata da Silvana Blandino, poetessa del Caffè Quasimodo. Il Presidente Domenico Pisana introdurrà l’incontro con un intervento sul tema “Presenza e sviluppo del teatro a Modica: il ruolo di Giorgio Sparacino ed Enzo Ruta”, mentre gli artisti modicani Giovanni Spadola, Alessandro Sparacino e Andrea Tidona, quest’ultimo noto attore del cinema e del teatro nazionale,  offriranno delle testimonianze personali sui loro rapporti con Ruta e Sparacino.

Due studenti dell’Istituto Superiore “G. Verga” Modica, Aurora Blandino e Leonardo Sammito,  omaggeranno  i due attori scomparsi  con  una Lectura Dantis del  Canto V dell’ Inferno.

Ad omaggiare Sparacino e Ruta anche il Duo composto da Giannino Amore al Pianoforte e Giuseppe Veneziano, Tenore,  che nella sua lunga carriera ha collaborato con il Coro del Teatro alla Scala e con  teatri italiani e stranieri debuttando in Barbiere di Siviglia di  Rossini e offrendo anche varie presenze televisive in chiave ironica(Che tempo che fa con A. Albanese); che  si è esibito, altresì,  nella Messa da Requiem di G. Verdi al Duomo a Milano e al Festival di Anagni, alla Victoria Hall di Ginevra e nel Concerto lirico Malta ( Palazzo Presidenziale) nel giugno 2005.

“Ricordare Giorgio Sparacino ed Enzo Ruta – afferma Domenico Pisana – significa onorare due amici che hanno dato alla crescita del Caffè Letterario Quasimodo, lungo i suoi 18 anni di storia, un particolare impulso con le loro interpretazioni dei grandi della letteratura (Omero con l’Iliade, l’Eneide e l’Odissea, per passare a Dante, Petrarca, Boccaccio, Manzoni, Leopardi, Bauldelaire, Quasimodo, Montale e Ungaretti, Pavese, Saba, Calvino, Bufalino, Sciascia, etc..) e di tanti personaggi come Placido Carrafa, Giorgio La Pira, Franco Antonio Belgiorno, Carlo Papa, Maria Iemmolo, Meno Assenza, Giovanni Ragusa, Nino Barone,  e di poeti e scrittori contemporanei del 2000 che sono stati presentati dal Caffè Quasimodo.

Giorgio Sparacino ed Enzo Ruta – prosegue Pisana – sono uomini illustri, due attori e registi, due cittadini modicani che hanno mostrato sempre garbo e cordialità, disponibilità, affabilità e onestà intellettuale; che non hanno mai palesato aria di supponenza né autoreferenzialità; che hanno saputo interpretare i grandi cambiamenti del teatro con lucidità e senso critico. Giorgio Sparacino ed Enzo Ruta si sono spesi per 60 anni per il teatro modicano, la cultura del territorio ibleo e oltre, con abnegazione, capacità artistiche, intuizione ed equilibrio relazionale: speriamo vengano annoverati tra i figli illustri di Modica! Intanto il nostro gruppo, al termine della serata consegnerà ai familiari una bellissima  grafica realizzata dal pittore Guido Cicero, componente del Caffè Quasimodo, che li raffigura sul palco Teatro Garibaldi”.