Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Lazio-Sassuolo 2-0, i biancocelesti restano al 2° posto

74

ROMA (ITALPRESS) – La Lazio non anticipa la festa scudetto del Napoli e vince 2-0 contro il Sassuolo nella 33ª giornata di Serie A. Allo stadio Olimpico i gol di Felipe Anderson a inizio primo tempo e di Basic a fine partita bastano per tenersi stretto il secondo posto in classifica. Il mini campionato per andare in Champions, per la squadra di Sarri, passava proprio dalla sfida casalinga contro gli emiliani di Dionisi. C’erano da riscattare le due sconfitte consecutive con Torino e Inter e le intenzioni sono sembrate buone sin dall’inizio. Dopo sette minuti Immobile conclude in rete il tap-in dell’1-0 ma scatta il check del Var per fuorigioco: l’arbitro Irrati, dopo il consulto, prima convalida il gol ma poi lo annulla per un’infrazione precedente (fuorigioco di rientro). La Lazio non si abbatte e insiste, ci riprova ancora l’attaccante e al 14′ ci riesce Felipe Anderson. Il brasiliano stoppa il lancio illuminante di Marcos Antonio e infila la rete dell’1-0. Il Sassuolo non riesce a rendersi pericoloso, invece Zaccagni va vicino due volte al raddoppio. L’unica vera occasione per gli emiliani, al di là della conlusione di Henrique sull’esterno della rete alla mezzora, è l’incrocio dei pali scheggiato da Frattesi proprio allo scadere del recupero. Nella ripresa molto meglio gli uomini di Dionisi che mettono in fila le chance di Frattesi, Obiang e Defrel. Provvidenziale al 70′ la parata di Provedel sul sinistro a giro di Berardi; il portiere è bravo poco dopo a respingere con i pugni su Bajrami. Il Sassuolo ci prova fino alla fine con le occasioni di Alvarez e Frattesi, ma non riesce a trovare la via del pareggio anzi subisce il raddoppio biancoceleste al 92′ con la rete di Basic su palla di Zaccagni. La Lazio ritrova una vittoria fondamentale per la qualificazione in Champions e si tiene stretta il secondo posto a quota 64, gli emiliani restano a 43 punti.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).