Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Ragusa, tutto pronto per l’Ibla Meeting Art

151

Tutto pronto per l’Ibla meeting art che si tiene da venerdì 28 a domenica 30 aprile nella città antica di Ragusa. Da un’idea di Amedeo Fusco, è il primo meeting, a ingresso libero, completamente dedicato all’arte in tutte le sue varie espressioni. Il primo momento sarà a palazzo La Rocca quando, venerdì alle 10, ci sarà la presentazione di Ima con i saluti del commissario straordinario del Libero consorzio comunale di Ragusa, Salvatore Piazza. Alle 10,20, Rosario Sprovieri presenterà il suo libro “Una vita per l’arte” dialogando con lo stesso Fusco mentre alle 11,10 è prevista la conferenza di Livio Bosco sul tema “L’evoluzione delle gallerie d’arte nella società odierna, il collezionista 2.0 e l’utilità degli eventi culturali pubblici”. A mezzogiorno è in programma la visita alla casa-museo di Titì Appiano e la mostra itinerante. Alle 15 si cambia location e ci si sposta all’auditorium San Vincenzo Ferreri con i saluti ai partecipanti da parte del sindaco di Ragusa Peppe Cassì. Alle 15,20 Giovanni Alecci presenta il suo libo “Spine” dialogando con Maria Antonietta Vitale mentre alle 16 ci sarà il piccolo monologo di Niccolò Delacroce. Alle 16,30 sarà il momento di Andrea Guastella che presenterà il suo libro “Sistematica: dialoghi su arte e potere”, intrattenendosi con Danilo Amione. Alle 17,10 è in programma la dimostrazione dei ballerini della scuola Progetto danza di Saveria Tumino mentre alle 17,30 ci sarà la conferenza di Saverio Scerra sul tema “Migrazioni iconografiche nell’arte e semantica delle immagini”. Alle 18,30 Simona Loiacono presenta il libro “Il mistero di Anna” dialogando con Loredana Giummarra mentre la giornata sarà completata da un’altra dimostrazione della scuola Progetto Danza di Saveria Tumino. “Invitiamo tutti a partecipare – dice Fusco – ricordando che ci sarà l’esposizione di opere a palazzo La Rocca, ma anche nelle attività espressione del Centro commerciale naturale Antica Ibla, un’altra a San Vincenzo Ferreri oltre a un focus sull’arte del riciclo con esposizione ed estemporanea realizzata con materiale (in parte fornito da Ecodep) di riciclo, dello scultore dello stupore Sergio Cimbali. Insomma, il mondo dell’arte si confronterà sotto varie forme. Aspettiamo la presenza di appassionati e cultori dell’arte provenienti da varie parti d’Italia”.