Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Il Napoli rialza la testa e vince a Lecce 2-1

97

LECCE (ITALPRESS) – Il Napoli espugna il Via del mare e riprende la sua corsa verso il titolo tricolore: a Lecce i partenopei si impongono per 2-1 grazie ai gol di Di Lorenzo e all’autorete di Gallo. Momentaneo pareggio dei padroni di casa firmato da Di Francesco. Lecce coriaceo, abile nel recuperare palla e in contropiede, ma sconfitto al termine dei novanta minuti. Il Napoli invece si rialza dopo il clamoroso tonfo per 4-0 in casa contro il Milan: con l’assenza di Osimhen per infortunio, le chiavi dell’attacco partenopeo sono affidate in avvio a Raspadori. Da segnalare i cori di contestazione di parte dei tifosi azzurri contro De Laurentis, criticato per il “caro biglietti” in vista della Champions. Buon inizio del Lecce nel primo quarto d’ora che, con coraggio, impensierisce il Napoli: l’occasione più importante capita al 8′ a Maleh, la cui girata al volo viene deviata da Meret sopra la traversa. Il Napoli sembra contratto e in difficoltà nel trovare ritmo. Impressione però sbagliata, perchè alla prima occasione la squadra di Spalletti va in gol con Di Lorenzo: al 18′ il capitano azzurro con un potente colpo di testa capitalizza al meglio il cross di Kim. Poi Lozano, al 34′, con un violento sinistro, sfiora il raddoppio ma Falcone è attento e devia la sfera in angolo. Il Lecce, nonostante la caratura dell’avversario, gioca a viso aperto, accettando qualche rischio difensivo: alla fine i salentini vengono premiati al 7′ della ripresa grazie alla rete di Di Francesco: dopo la traversa colpita da Ceesay, il figlio d’arte è il più lesto ad arrivare sul pallone e trafiggere Meret. Il Napoli reagisce allo schiaffo subito e con una costante pressione confina il Lecce nella sua area. Poco prima della mezzora Gallo devia erroneamente un cross di Mario Rui verso la sua porta, sorprendendo Falcone, che non trattiene la sfera. Azzurri di nuovo in vantaggio (grazie a un’autorete e a una papera) ma che rischiano un minuto dopo di subire un altro gol, ancora per mano di Di Francesco, chiuso davanti a Meret da Di Lorenzo. Sesta sconfitta consecutiva per il Lecce e salvezza tutta ancora da conquistare. Il Napoli sale a quota 74 punti e aggiunge un nuovo mattoncino al “sogno scudetto”: unica nota negativa della serata il problema muscolare accusato da Simeone, entrato in campo al posto di Raspadori ma subito sostituito. Si teme per lui un lungo stop.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).