Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Pioli “Giudizi ora solo parziali, bilanci alla fine”

72

CARNAGO (ITALPRESS) – “Continuo a ripetere che saranno due mesi decisivi per la nostra stagione, mancano ancora tante partite e i giudizi possono essere solo parziali”. Così il tecnico del Milan, Stefano Pioli, alla vigilia del match casalingo di domani sera contro l’Empoli. “Abbiamo fatto una grande partita a Napoli, una vittoria che deve essere importante per farci giocare sempre a quei livelli, con la stessa attenzione, determinazione e qualità, dobbiamo continuare su questa strada e concentrarci sulla partita di domani per essere performanti contro una squadra che gioca lo stesso calcio da anni, schierandosi a rombo, è veloce, tecnica e sa stare in campo”, ha aggiunto l’allenatore rossonero che non vuole pensare troppo all’ultima partita vinta, ovvero quella del Maradona dove c’è sicuramente stato il marchio di Rafael Leao. Il portoghese ha spiegato che preferisce giocare a sinistra, ma alla vigilia della sfida con l’Empoli, Stefano Pioli, dà una versione diversa. “Io non accontento un singolo giocatore, cerco di mettere in campo la migliore formazione e comunque a me aveva detto il contrario. L’importante è che sia felice, che giochi con il sorriso, non deve essere preoccupato, nè ansioso, siamo stati meno leggeri nell’ultimo periodo e questo ha fatto sì che non rendessimo come possiamo. Non sempre Rafa lega benissimo il gioco con gli altri… A Napoli lo ha fatto molto bene”, dice Pioli che vuole archiviare la vittoria del Maradona, un successo netto che può aumentare i rimpianti per una lotta scudetto che ha perso i campioni in carica troppo presto. “Nessun rimpianto, abbiamo ancora tante partite da preparare e giocare, come ho detto i bilanci si faranno solo alla fine”. Secondo Spalletti il Milan ha vinto a Napoli anche per un fatto di motivazioni. “Non devo commentare le sue parole, non devo pensare al Napoli, alle partite di Champions ci penseremo dopo, ora dobbiamo pensare solo all’Empoli”, ha concluso Pioli che sulla formazione di domani dice: “Metterò in campo quella che secondo me è il miglior 11, poi certo dovrò tenere conto delle tante partite che avremo in pochi giorni”.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).