Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Rimonta Dortmund, Atl.Madrid ko 4-2 e semifinale Champions

30

DORTMUND (GERMANIA) (ITALPRESS) – Rimonta clamorosa del Borussia Dortmund, che batte per 4-2 l’Atletico Madrid e ribalta lo svantaggio di 2-1 nella gara d’andata del Wanda Metropolitano. Continuo batti e ribatti tra le due formazioni, con le reti di Brandt e Maatsen per i gialloneri, poi l’autogol di Hummels e il gol di Correa per l’Atletico, infine Fullkrug e Sabitzer a confezionare la qualificazione dei gialloneri ad una semifinale di Champions League contro il Psg che mancava da undici anni. Dopo quattro minuti di gioco sono già due le occasioni per sbloccare il risultato: la prima per il Borussia Dortmund, con il servizio di Adeyemi per Sabitzer, che tutto solo in mezzo all’area impiega troppo tempo a calciare facendosi murare da Azpilicueta; la seconda per l’Atletico Madrid, con Morata che scappa via alla difesa tedesca in campo aperto e si presenta davanti a Kobel tentando un pallonetto che però non centra lo specchio della porta. La gara si sblocca al 34′, con Hummels che dalla trequarti scodella d’esterno per Brandt, bravo tra le linee a calciare il pallone che Oblak tocca ma non trattiene. Vantaggio Dortmund e parità ristabilita nel doppio confronto, ma dopo cinque minuti il Borussia Dortmund trova addirittura il raddoppio: Sabitzer riceve defilato sulla sinistra e pesca Maatsen, che con il sinistro batte ancora Oblak. In avvio di secondo tempo però è l’Atletico a rifarsi avanti, trovando dopo quattro minuti il gol del 2-1, grazie al tocco sfortunato di Hummels che sugli sviluppi del corner avversario spedisce il pallone nella sua porta. Poco più tardi sono ancora pericolosi i colchoneros, filtrante di Koke a liberare centralmente Correa che davanti a Kobel però calcia largo. L’argentino tuttavia si rifarà, al 65′, siglando il 2-2 e il nuovo vantaggio complessivo spedendo in rete un pallone sporco raccolto in area dopo una sua stessa conclusione respinta male dai difensori tedeschi. Partita che si ribalterà ancora una volta, al 71′, con il Borussia Dortmund che riesce a farsi spazio sulla sinistra con il solito Sabitzer, rapido nel cross sul quale è rapace Fùllkrug nel colpire di testa e spedire in rete il pallone del 3-2. Nemmeno il tempo di esultare che i gialloneri segnano ancora, un’altra volta Sabitzer protagonista, non in zona assist ma nel mancino vincente che riporta il Dortmund avanti nel punteggio complessivo. Nel finale un altro paio di occasioni per il Borussia, con l’Atletico Madrid che non riesce a ripartire e siglare il gol che porterebbe la gara ai supplementari, arrendendosi così all’eliminazione.
– Foto Ipa Agency –
(ITALPRESS).