Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Premio 250 anni Guardia di Finanza, al traguardo della Maratona Milano

35

MILANO (ITALPRESS) – La Banda musicale della Guardia di Finanza ha inaugurato la Maratona di Milano a cui hanno preso parte 150 Finanzieri, tra cui i cadetti dell’Accademia di Bergamo, diversi atleti ed ex atleti pluripremiati delle Fiamme Gialle, in occasione delle celebrazioni dei 250 anni della fondazione del Corpo. La Guardia di Finanza ha, inoltre, ideato un trofeo realizzato dal Maestro Marco Lodola e consegnato dal Generale di Divisione Giuseppe Arbore, dal Generale di Brigata Luigi Macchia e dai campioni Fausto Desalu e Nicol Delago. I due premi sono stati consegnati alla prima donna e al primo uomo che hanno tagliato il traguardo per l’Italia: Giovanni Vanini e Nadine De La Cruz Aguirre Luz.
All’evento hanno preso parte: il Generale di Corpo di Armata Francesco Greco; il Generale di Divisione Giuseppe Arbore, Comandante Regionale della Lombardia della Guardia di Finanza; il Generale di Brigata Francesco Mazzotta, Comandante Provinciale di Milano; il Generale di Brigata Luigi Macchia, Comandante del Quartier Generale Guardia di Finanza e Coordinatore del comitato degli eventi sportivi per i 250 anni della fondazione del Corpo;
l’ex canoista Antonio Rossi; l’ex campione del mondo dei 400 metri ostacoli, Fabrizio Mori; la campionessa dello short track, Elena Viviani; l’ex astista Giuseppe Gibilisco; l’ex marciatore Ivano Brugnetti. Nel corso della Maratona si sono svolte anche due staffette speciali delle Fiamme Gialle: la prima con gli atleti Pietro Arese, Francesco Pernici, Martina Tozzi e Sveva Fascetti; la seconda ha visto la partecipazione di quattro ex glorie quali Daniele Caimmi, Gabriele De Nard, Rosalba Console e Andrea Lalli.
“E’ un grande onore per noi celebrare i 250 anni dalla fondazione della Guardia di Finanza insieme agli atleti e ai cittadini che nel corso degli anni ci hanno sostenuto. La partecipazione dei Finanzieri e degli sportivi delle Fiamme Gialle a questo evento, sottolinea il valore sociale e sportivo della maratona.
Riconosciamo che lo sport è uno strumento potente per promuovere valori come lo spirito di sacrificio, il fair play, il senso di squadra e di appartenenza che sono da sempre al centro della nostra missione come Corpo”. Ha dichiarato il Generale di Brigata Luigi Macchia, Coordinatore del comitato degli eventi sportivi per i 250 anni della fondazione del Corpo.
– foto ufficio stampa Ital Communications –
(ITALPRESS).