Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Professioni del mare, accordo tra Autorità Portuale di Palermo ed Escola Europea

0 20

PALERMO (ITALPRESS) – E’ stato firmato oggi e avrà la durata di tre anni, il protocollo d’intesa tra l’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale e l’Escola europea, diretta da Eduard Rodès. L’accordo sottolinea l’impegno di entrambe le organizzazioni a promuovere la logistica sostenibile e la comprensione delle operazioni portuali, contribuendo in modo significativo allo sviluppo di futuri professionisti del settore marittimo.
Nel 2023 l’Autorità di Sistema portuale è entrata a far parte della Escola Europea di Intermodal Transport con l’Autorità Portuale di Barcellona, l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Tirreno Centro Settentrionale, Grimaldi Lines e Grandi Navi Veloci: l’accordo odierno suggella la volontà di entrambe le parti di collaborare, mediante corsi-workshop modellati sulle esigenze degli studenti, alla creazione e allo sviluppo del progetto di formazione “Sicily Port Academy”, destinato agli studenti delle scuole superiori, ITS Academy e Università, per promuovere la conoscenza delle professioni del mare e delle attività logistiche in generale, il cui secondo appuntamento formativo si concluderà domani a Palermo.
“L’Autorità di Sistema portuale – sottolinea il presidente Pasqualino Monti – continua a puntare anche sulla formazione: investe, realizza opere ma non dimentica la creazione di sviluppo e occupazione sul territorio, preparando le risorse umane specializzate necessarie alle attività marittime, dalle crociere al ro-ro. Il trasporto marittimo è indubbiamente uno degli assi principali su cui si muove il commercio mondiale e la crescita economica dipende direttamente da una logistica efficiente dei prodotti che consumiamo”.
“Una collaborazione fruttuosa – analizza il segretario generale dell’Autorità di Sistema portuale, Luca Lupi – per tutte le parti coinvolte, che contribuirà in maniera determinante allo sviluppo effettivo della comunità portuale. Allo stesso tempo, permetterà al porto di Palermo e ai porti della Sicilia occidentale di raggiungere un ambizioso obiettivo: quello di diventare più riconosciuti e influenti a livello internazionale”.
Per il direttore dell’Escola, Eduard Rodès “continuiamo a implementare la collaborazione con l’Autorità di Sistema portuale, contando sul pieno sostegno del suo presidente Pasqualino Monti e del suo segretario generale Luca Lupi. Vogliamo che la nostra visita qui trasmetta nuova energia al porto di Palermo e agli altri scali del network e rafforzi l’impegno dell’ Escola Europea – Intermodal Transport sulla la sostenibilità, la formazione e lo sviluppo delle competenze nel settore del trasporto,consolidando così la nostra presenza in Sicilia e nel Mediterraneo, e dimostrando il valore aggiunto della cooperazione nel settore marittimo e portuale”.
Ieri si è anche riunito il comitato direttivo dell’Escola che ha fatto incontrare a Palermo, nella sede dell’Autorità di Sistema portuale, i vertici delle compagnie che fanno capo all’Escola, Gnv e Grimaldi, il presidente dell’Escola e del porto di Barcellona Lluis Salvadò, e tutti gli altri rappresentanti.
Inoltre, è stato anticipato che quest’anno, grazie alla partnership instaurata con l’Escola Europea, per la prima volta il corso “Motorways Of the Sea Training” (MOST) sarà effettuato in versione “Sicily edition” con partenza da Palermo e destinazione Genova, a bordo di Grandi Navi Veloci, dal 4 al 7 maggio. Lo scopo è quello di formare professionisti e laureandi del settore della logistica, dei trasporti e del commercio internazionale, unendo teoria e pratica, secondo il collaudato metodo dell’Escola.
– foto ufficio stampa Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale –
(ITALPRESS).