Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Gasperini carica l’Atalanta “Coppa Italia trofeo fattibile”

0 17

BERGAMO (ITALPRESS) – Un trofeo per chiudere il cerchio, da raggiungere dopo due finali perse. Prima però c’è la doppia sfida con la Fiorentina, il primo atto al Franchi sarà tutt’altro che semplice, come ribadito da Gian Piero Gasperini in conferenza stampa: “Mi aspetto una gara equilibrata, sono due squadre che si conoscono bene – ha dichiarato il tecnico dell’Atalanta -, hanno delle caratteristiche ben precise. Noi siamo in un buon momento, dovremo stare attenti perchè la Fiorentina è una squadra di valore, dobbiamo avere la concentrazione giusta, sarà una semifinale di Coppa. Ho sempre detto che la Coppa Italia è il trofeo fattibile, non ho mai pensato ad altri trofei. Siamo arrivati due volte in finale, credo che questa sia la quarta semifinale, stiamo facendo un percorso molto valido, poi non ho mai pensato che una coppa avrebbe potuto certificare o meno quanto fatto”. Non ci saranno Charles De Ketelaere e Giorgio Scalvini, il difensore azzurro dovrà stare fermo per circa un mese a causa della lesione della giunzione muscolo-tendinea del bicipite femorale sinistro. Il belga, invece, potrebbe tornare già nel match di campionato contro il Cagliari. Quarta semifinale di Coppa Italia da quando è a Bergamo, un trofeo che resta alla portata: “La Coppa Italia è snobbata? Ognuno fa la sua classifica in base alle proprie priorità. Chiaro che la Champions ti può dare molto dal punto di vista economico. La Coppa Italia è una competizione che si gioca in poche gare, ognuno poi si crea le proprie priorità”. Sulle scelte, soprattutto per quanto riguarda il portiere, il tecnico non si è voluto sbilanciare: “Giocherà Musso o Carnesecchi? Carnesecchi è cresciuto giocando, in alcune partite è stato decisivo, ha fatto degli interventi decisivi. Avrebbe bisogno di un pò di ammorbidente sui piedi…”, ride Gasperini che chiude con una battuta sulla squalifica che non gli permetterà di andare in panchina in entrambe le gare. “Tullio è prima di tutto un amico, calcisticamente siamo insieme da tanti anni. Mi dispiace perdere le due semifinali di Coppa Italia con questa squalifica che è maturata a Milano con lo scontro tra De Roon e Gabbia. Comunque seguirò le due semifinali dalla tribuna, si vede meglio”.
– foto Ipa Agency –
(ITALPRESS).