Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Asp Trapani, Croce “Verso un sistema sanitario più efficiente e accessibile”

0 11

TRAPANI (ITALPRESS) – Entro fine anno saranno appaltati i lavori per l’apertura del reparto di Radioterapia e del nuovo blocco operatorio presso l’Ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani. Lo ha annunciato, in conferenza stampa, il commissario straordinario dell’Asp Ferdinando Croce che da poco si è insediato alla guida dell’Azienda sanitaria. Croce ha parlato di “una svolta fondamentale per la comunità locale, che potrà finalmente godere di una maggiore accessibilità ai servizi sanitari” ed ha tracciato le strategie future.
“Ho piena fiducia nelle solide basi che ho individuato e credo fermamente che le dimensioni della provincia di Trapani offrano un terreno fertile per l’implementazione di nuovi modelli organizzativi e assistenziali innovativi”, ha affermato. “Un punto critico è la sfida legata alla mancata accettazione da parte dei vincitori di concorso. Per affrontare questa questione, intendo lanciare una robusta campagna di comunicazione sull’attrattività del territorio, coinvolgendo attivamente tutte le istituzioni presenti”, ha dichiarato.
“La carenza di personale è un’altra questione che richiede un intervento tempestivo. Pertanto, ho già avviato processi di reclutamento e proposto accordi per riempire gli organici in modo flessibile, al fine di affrontare le esigenze immediate con soluzioni pragmatiche”, ha spiegato. “La gestione delle liste d’attesa rappresenta un altro punto su cui concentrare gli sforzi. Nonostante l’azzeramento nel 2022, si tratta comunque di una sfida rilevante che affronteremo con determinazione e impegno, poiché siamo consapevoli dell’importanza di garantire un accesso tempestivo e equo alle cure sanitarie per tutti i cittadini”, ha ribadito.
“In conclusione, sono convinto che affrontando questi problemi con determinazione e collaborazione, saremo in grado di promuovere un sistema sanitario più efficiente e accessibile, contribuendo così a migliorare la qualità della vita nella provincia di Trapani”, ha concluso.
– foto xo2 Italpress –
(ITALPRESS).