Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Palermo, il team dell’Addaura campione Europeo di bridge

51

PALERMO (ITALPRESS) – Il team palermitano dell’Addaura Associazione Sportiva Dilettantistica è campione europeo di bridge. Dal 2002 l’European Bridge League organizza la Coppa dei Campioni riservata alle squadre che nella stagione precedente hanno vinto il proprio campionato nazionale. Alla manifestazione sono ammesse solamente 12 squadre: le prime dieci classificate nell’ultimo campionato europeo per rappresentative nazionali, la squadra campione in carica e la squadra della nazione ospitante. La 21° edizione è in corso di svolgimento in Croazia a Dubrovnik e l’Italia è rappresentata dal team palermitano “Bridge Addaura Associazione Sportiva Dilettantistica”, in quanto “Campione d’Italia” nel 2022. L’Associazione nata nel 2016 ha già un ricco “palmares” in quanto oltre a militare nella serie A del campionato per società di bridge ed al titolo di “Campione d’Italia 2022 “, ha vinto per ben tre volte la Coppa Italia – Trofeo Giorgio Belladonna nel 2017 , 2018 e nel 2022. Da sottolineare che è la prima volta che una squadra siciliana vince il titolo di Campione d’Italia e di conseguenza acquisisce il titolo per rappresentare l’Italia in sede europea. La formazione è composta dai palermitani Andrea Manno e Massimiliano Di Franco che nel recente Campionato del mondo di bridge per rappresentative nazionali, svoltosi nella seconda metà di agosto a Marrakech, con la Nazionale Italiana ha conquistato la medaglia di bronzo battendo in finale gli USA e tornando così sul podio dopo dieci anni di assenza. La formazione è la stessa dello scorso anno e le altre due coppie sono Giuseppe Failla (catanese) con Luca De Michelis (veneziano) che è anche il capitano della squadra, e la coppia di stranieri Piotr Zatorski (polacco) con Ron Pachtman (israeliano). Presidente dell’Associazione e coach dalla squadra è Fulvio Manno. L’unico esordiente in questa competizione è Luca De Michelis mentre tutti gli altri hanno già partecipato addirittura vincendo due titoli come Massimiliano Di Franco nel 2014 e nel 2015 (disputatesi a Milano ed in Inghilterra) giocando con la squadra Lavazza di Torino. Andrea e Massimiliano hanno giocato anche nell’edizione del 2017 ad Eilat con la squadra Idea Bridge di Torino. Giuseppe Failla, più volte Nazionale, ha giocato questa competizione nel 2016 con il team “Villa Fabbriche”. Il polacco Piotr Zatorski ha giocato lo scorso anno con la squadra Szelem Gdansk (Danzica) arrivando quarto. L’Israeliano Ron Pachtman ha disputato ben tre edizioni nel 2010, nel 2012 e nel 2013 sempre con delle squadre israeliane (Bareket ed Israel Blue). La formula di gara prevede un girone eliminatorio all’italiana di sola andata nelle giornate di giovedì 9 e venerdì 10 novembre e dopo la suddivisione in tre girone di 4 squadre . Ovviamente occorre arrivare entro i primi 4 per potere disputare il girone che dà diritto al podio ed alle medaglie.
La competizione è di altissimo livello tecnico ed agonistico . Le 12 formazioni in gara sono, due del Belgio (Riviera che ha vinto lo scorso anno e Brussels, campione in carica del Belgio). La Croazia, la Danimarca con “Pharmaservice”, l’Irlanda, la Lituania con “Bridgescannere”, l’Olanda con BC T Onstein, la Norvegia con Trondheim, la Polonia con Varsavia, il Portogallo con Sport Club Alberto De Sousa, la Svizzera con Bridge Contact Club, oltre ovviamente l’Italia con Bridge Addaura A.S.D. A parte il team Riviera , campione europeo in carica, la formazione da battere è quella svizzera composta da due olandesi (Sjoert Brink e Bas Drijver), tre polacchi (Jacek Kalita, Michal Kuklowski, Michal Nowosadski) e lo sponsor Pierre Zimmerman, l’unico svizzero con Fernando Piedra, capitano non giocatore. Infatti questa squadra ha rappresentato la Svizzera ai recenti campionati del mondo di bridge per rappresentative nazionali disputatesi a Marrakech nella seconda metà di agosto di quest’anno, dominando il campionato e vincendo il titolo di campione del mondo. Nell’edizione di quest’anno l’European Bridge League ha introdotto la novità del Campionato Europeo per squadre “Signore” con otto team partecipanti : Croazia , Danimarca , Francia , Germania , Israele , Polonia , Svezia e Turchia .
Una competizione che ha sempre sorriso alle formazioni italiane che dal 2002 , prima edizione , sino al 2015 hanno vinto per ben dodici volte il titolo di campione europeo a squadre di club .
Alla fine del girone eliminatorio (11 incontri un girone all’Italiana) le prime quattro hanno avuto accesso alle semifinali e finali. Il round robin è stato dominato dalla squadra della Svizzera del Capitano Pierre Zimmerman che ha scelto come avversaria in semifinale la squadra “Bridgescanner ” della Lituania. La squadra palermitana in semifinale ha giocato contro il team Norvegese “Studenti di Trondheim”, riuscendo a vincere senza preoccupazioni eccessive. La finale è stata molto combattuta alla fine del primo tempo (16 smazzate) la Svizzera aveva un piccolissimo vantaggio di 5 punti ed a sette mani dalla fine il vantaggio si ridotto ad un solo punto .Nelle ultime smazzate l’Italia è passata in vantaggio e Zimmerman che non giocava il turno assieme al Capitano non giocatore Fernando Piedra, dopo la smazzata 31 ha fatto le congratulazioni al team azzurro dandogli la mano. L’Ultimo successo italiano nell’European Championship Cup era stato nel 2015. L’ASD Addaura dal 2017 , vincendo il campionato serie promozione di Palermo è arrivato in serie A gia da qualche anno e lo scorso anno ha vinto il titolo italiano che ha dato diritto a partecipare quest’anno alla competizione europea. Il prossimo anno come Campioni in carica avrà diritto di partecipare all’”Europeo”. Da una piccolissima realtà nata nel 2016 l’ASD Addaura è riuscita in soli 7 anni a salire sul tetto d’Europa.(ITALPRESS).

Foto: Fulvio Manno