Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Il derby della Mole è bianconero, Juve-Torino 2-0

69

TORINO (ITALPRESS) – La Juventus si è aggiudicata il Derby della Mole battendo il Torino per 2-0 all’Allianz Stadium. Per la squadra di Massimiliano Allegri è stata la terza vittoria di fila contro i cugini dopo le due della passata stagione. I bianconeri sono anche arrivati a quota 20 risultati utili consecutivi in casa contro i granata, 19 considerando sia le partite in casa sia quelle in trasferta tra tutte le competizioni.
Squadre volenterose in un primo tempo in cui la percentuale di possesso palla è stata nettamente a favore della Juventus. La formazione bianconera ha cercato con più insistenza un gol che per altro era anche arrivato al 4′ con una gran botta di Kean sotto la traversa, ma l’azione che aveva portato al gol era stata viziata da un fuorigioco dell’attaccante italiano. La Juventus ci ha poi provato con Kostic al 18′, ma il tiro-cross dalla sinistra del serbo si è spento sul fondo, e ancora con Bremer che al 26′ ha provato la conclusione dalla distanza trovando la deviazione in corner di un difensore granata. Un minuto dopo l’azione più rilevante del Torino con Bellanova, servito sulla destra da Seck, che quasi sul fondo ha messo in mezzo un pallone sul quale Szczesny non si è fidato deviando in corner.
In avvio di ripresa Juventus subito in vantaggio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, un batti e ribatti in area è stato finalizzato da Gatti che ha ribadito in rete da pochi passi. Gol inizialmente annullato per presunto fuorigioco e poi convalidato con l’assistenza della Var. Prima rete in Serie A per il difensore che nella passata stagione aveva segnato per la prima volta in bianconero in Europa League. Al 17′ raddoppio dei padroni di casa con Milik che pochi istanti prima aveva già sfiorato il gol. Stavolta, sugli sviluppi di un corner dalla destra di Kostic, il polacco ha impattato ancora di testa anticipando il portiere Milinkovic-Savic uscito con colpevole ritardo. Poco Toro anche nel secondo tempo con la sola incornata di Zapata, a tre minuti dalla fine, su cross di Vojvoda bloccata a terra da Szczesny.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).