Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Modica, la Polizia denuncia uno straniero per ricettazione e porto di oggetti atti ad offendere: con sé aveva un tirapugni

68

Nell’ambito di mirati servizi disposti dal Questore di Ragusa, Dr. Vincenzo Trombadore, finalizzati al controllo del territorio e alla prevenzione di reati di natura predatoria nel comune di Modica, la Polizia di Stato ha denunciato uno straniero che si è reso responsabile del reato di ricettazione e di porto di oggetti atti ad offendere.

Nello specifico, nei giorni scorsi i poliziotti a seguito di una intensa e rapida attività d’indagine relativa ad un furto avvenuto all’interno di un ristorante del centro storico di Modica, sono riusciti a risalire in brevissimo tempo all’autore del reato.

Si tratta di un extracomunitario di 22 anni, noto alle Forze dell’Ordine, che si è reso responsabile del furto presso l’attività commerciale, asportando la somma di denaro di 650 euro ed un telefono cellulare.

A seguito degli immediati accertamenti esperiti dagli investigatori il telefono cellulare veniva geolocalizzato proprio presso l’abitazione dello straniero che veniva raggiunto e sottoposto a perquisizione in presenza dei familiari del ragazzo che non si trovava a casa. Qui è stato rinvenuto il telefonino rubato che è stato riconosciuto e riconsegnato al  legittimo proprietario.

A seguito di questi fatti i poliziotti si sono messi alla ricerca del giovane che è stato rintracciato nel centro storico di Modica bassa. Sottoposto a perquisizione personale, gli è stato trovato addosso un tirapugni che è stato sequestrato.

Per quanto accertato lo straniero è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per i reati di ricettazione e porto di oggetti atti ad offendere.

Il Questore di Ragusa con specifiche ordinanze assicura la costante e capillare presenza sul territorio al fine di prevenire e reprimere ogni forma di illegalità, garantire la sicurezza dei cittadini ed assicurare alla giustizia gli autori dei reati.