Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

A Palermo tutto pronto per “Acchianata” delle Rosalie

48

PALERMO (ITALPRESS) – Tutto è pronto per l’”Acchianata delle Rosalie”, in programma lunedì sul percorso della Scala Vecchia che conduce al Santuario di Santa Rosalia; un giorno speciale che celebra uno dei più antichi culti della città di Palermo, e che ogni anno vede centinaia e centinaia di fedeli ritrovarsi in preghiera per la Patrona. Organizzato da Le Baccanti con il patrocinio del Comune, l’evento vedrà 13 performances di oltre 40 artisti palermitani tra attori, musicisti, ballerini, che si esibiranno lungo il percorso dell’”acchianata” in quattro postazioni diverse: Stazione delle Ginestre, Stazione dei Gigli, Stazione delle Spine, Stazione delle Rose.
“Quella del 4 settembre è sempre stata la parte più religiosa ed intima delle celebrazioni di Santa Rosalia che culminano nel pellegrinaggio al Santuario. Santa Rosalia è un brand che va diffuso nel mondo, un attrattore straordinario. Quest’anno abbiamo voluto sottolineare questo momento con una serie di eventi lungo l’acchianata, anche perchè ci accingiamo a inaugurare di fatto il percorso che ci condurrà al 400esimo anniversario della Santuzza. Quindi la sottolineatura di una manifestazione molto importante, l’apertura di fatto ai Festeggiamenti del 2024”, ha detto l’assessore comunale alla Cultura, Giampiero Cannella, a margine della presentazione del progetto, svoltasi nella Sala Petrucci di Palazzo Ziino, a Palermo.
Qui nel corso della presentazione è stato sottolineato piu volte come il tradizionale pellegrinaggio non sia più solo dei palermitani, ma di tante comunità internazionali integrate nel capoluogo. L’acchianata delle Rosalie è un viaggio spirituale e artistico, durante il quale stare in ascolto dell’anima di questa città; il progetto rappresenta un momento di passaggio dal 399° al 400° anniversario della Santuzza, e soprattutto una novità sperimentale che si spera possa essere replicato negli anni a seguire.
“Abbiamo lavorato all’iniziativa con devozione e gioia. Sarà un bellissimo viaggio per noi organizzatori, ma anche per tutti coloro che si sono impegnati in questo progetto. Santa Rosalia è parte integrante della vita di ogni palermitano, e fermata dopo fermata diversi camei racconteranno la sua essenza. Buona acchianata a tutti”, ha sottolineato Delia Accetta, fondatrice de Le Baccanti, e tra i presenti alla conferenza stampa; in sala anche Gaspare Simeti, Responsabile dell’unità Teatri, spettacoli e coordinamento eventi.
L’appuntamento con la Santuzza è dunque per il 4 settembre, alle ore 19, con la piantumazione di una roseto da parte del sindaco Roberto Lagalla come simbolo di rinascita di Monte Pellegrino, dopo i devastanti incendi delle scorse settimane. “Ringrazio la cooperativa Le Baccanti e tutti gli artisti che animeranno il percorso per il Santuario di Santa Rosalia nella serata del 4 settembre – ha dichiarato il primo cittadino -. Dopo il Festino, l’amministrazione ha voluto fortemente nuove manifestazioni culturali anche per queste celebrazioni ed è significativo che prendano vita proprio su Monte Pellegrino, dopo i recenti incendi che hanno danneggiato la riserva. Con le celebrazioni e gli spettacoli del 3 e 4 settembre, di fatto, si dà il via al lungo cammino che porta al Quattrocentesimo Festino di Santa Rosalia”.
foto xm3 Italpress
(ITALPRESS).