Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Doppio oro di Raffaeli agli Europei di ritmica

75

BAKU (AZERBAIJAN) (ITALPRESS) – Sofia Raffaeli continua a riscrivere la storia della ginnastica azzurra e mondiale. Dopo l’argento conquistato ieri nell’all around, la 19enne poliziotta marchigiana mette in bacheca due ori agli Europei di ritmica di Baku (Azerbaijan). L’iridata fa suo innanzitutto il titolo continentale alla palla con un totale di 33.650 punti; alle sue spalle la bulgara Stiliana Nikolova, argento con 33.350, e l’azera Zohra Aghamirova, bronzo con 32.850. Dopo l’oro alla palla, Raffaeli ha vinto anche la finale alle clavette aegli Europei di ritmica di Baku (Azerbaijan). Poco dopo, l’italiana concede il bis anche alla clavette, mettendo al collo l’oro con 33.000 punti davanti alla bulgara Boryana Kaleyn, argento con 32.650, e alla slovena Ekaterina Vedeneeva, bronzo con 31.700. Ottava l’altra azzurra Alexandra Agiurgiuculese (26.400). La marchigiana finisce invece ai piedi del podio nella finale al cerchio, fermandosi al quarto posto con 32.050 punti; oro all’ucraina Viktoriia Onopriienko (33.250), argento all’israeliana Adi Asya Katz (23.600) e bronzo alla bulgara Boryana Kaleyn (32.350). Quinto posto per Milena Baldassarri nella finale al nastro L’azzurra della Faber Fabriano ha totalizzato 29.450 punti; oro alla tedesca Darja Varfolomeev (32.250), argento e bronzo alle bulgare Eva Brezalieva (31.600) e Stiliana Nikolova (31.550). Sul podio azero anche Le Farfalle azzurre. Dopo l’amaro quinto posto di ieri nel concorso generale Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Agnese Duranti, Daniela Mogurean, Laura Paris e Alessia Russo sono tornate sulla pedana di Baku per dimostrare tutta la loro grinta. Nell’esercizio con i 5 cerchi, accompagnato dalla canzone di Michael Jackson “They don’t care about us”, le azzurre hanno conquistato 34.950 punti vincendo la medaglia di bronzo dietro a Israele, oro con 35.800, e Bulgaria, argento con 35.250. Le “Leonesse” di Desio lasciano così alla rappresentativa israeliana il titolo vinto lo scorso anno proprio in casa loro, a Tel Aviv. Nella routine con i 3 nastri e le 2 palle, costruito sulle note di un medley “Mercy in darkness e Strenght of Thousand Men” di Bergesen/Phoenix, la squadra nazionale azzurra, bronzo olimpico a Tokyo 2021, deve accontentarsi della sesta piazza con 28.950 punti non riuscendo a scalare la vetta della classifica. Maurelli e compagne passano quindi il testimone all’Azerbaijan che trionfa in casa, nella Milli Gymnastics Arena, con 32.250 punti davanti ad Israele (32.150) e Ucraina (29.850). L’Italia chiude la trasferta europea con 5 medaglie – bronzo squadra junior con le 5 funi, due ori e un argento per Sofia Raffaeli e bronzo per le Farfalle azzurre – in attesa di ritrovarsi a Budapest, in Ungheria, dal 22 al 26 maggio 2024 per il prossimo campionato continentale.
– Foto Ufficio Stampa Federginnastica –
(ITALPRESS).