Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Tre giorni di screening oculistico in scuola dell’infanzia a Palermo

67

PALERMO (ITALPRESS) – Nei giorni 22, 29 e 30 maggio il personale medico, specializzandi e ortottisti in formazione dell’unità operativa complessa di Oftalmologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico “Paolo Giaccone” eseguirà uno screening, promosso dal Lions Club Palermo Monte Pellegrino, presso la Scuola dell’infanzia, Plesso Donaudy, della Direzione didattica statale “Ettore Arculeo”, nel capoluogo siciliano.
“Lo screening oculistico – spiega la professoressa Vincenza Maria Elena Bonfiglio, direttore dell’Oculistica del Policlinico – si pone l’obiettivo di individuare i bambini a rischio di patologia oculare e porre le basi di un programma di recupero. Lo screening effettuato in età scolare consente di individuare le anomalie oculari che, se misconosciute, determinano la riduzione delle capacità visive ed ambliopia con conseguenti difficoltà relazionali e di apprendimento. In particolare l’ambliopia, conseguente a vizi refrattivi non corretti o a strabismo, se non opportunamente trattata entro il periodo di sviluppo del sistema visivo, può essere causa di danno permanente”.
La scuola rappresenta inoltre un luogo privilegiato per osservare eventuali difficoltà visive, linguistiche e psicologiche del bambino e intraprendere azioni preventive. “In tal senso – continua la Professoressa Bonfiglio – il ruolo degli insegnanti e degli specialisti oftalmologi nella prevenzione è essenziale perchè l’infanzia è un momento importante nella vita che deve essere oggetto di attenzione e sensibilità. L’individuazione di disturbi visivi consente ai genitori e agli insegnanti di adottare gli opportuni provvedimenti di supporto per una regolare scolarizzazione”.
foto ufficio stampa Policlinico Palermo
(ITALPRESS).