Il giornalista Angelo Di Natale non diffamò Libera, ma esercitò correttamente il diritto di critica. Il Tribunale di Ragusa lo assolve a conclusione di un lungo processo che ha visto tra i testi Attilio Bolzoni, Paolo Mondani e Sigfrido Ranucci. Era imputato quale direttore de La Prima Tv (per la trasmissione di un’intervista a Vincenzo Guidotto) e come autore di un editoriale contenente considerazioni critiche sull’atteggiamento di Ciotti che sporse querela

Il giornalista Angelo Di Natale è stato assolto <<perché il fatto non costituisce reato>> dall’accusa di diffamazione a mezzo stampa nei confronti di ‘Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie’. La sentenza è stata emessa dal Tribunale di Ragusa (in composizione monocratica, Giudice Laura Ghidotti) a conclusione di un dibattimento durato due anni e … Leggi tutto Il giornalista Angelo Di Natale non diffamò Libera, ma esercitò correttamente il diritto di critica. Il Tribunale di Ragusa lo assolve a conclusione di un lungo processo che ha visto tra i testi Attilio Bolzoni, Paolo Mondani e Sigfrido Ranucci. Era imputato quale direttore de La Prima Tv (per la trasmissione di un’intervista a Vincenzo Guidotto) e come autore di un editoriale contenente considerazioni critiche sull’atteggiamento di Ciotti che sporse querela