Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Lavoro minorile, progetto Ferrero-Save the Children in Costa d’Avorio

86

ROMA (ITALPRESS) – Ferrero ha rinnovato ed esteso la partnership strategica con Save the Children con un nuovo progetto in Costa d’Avorio. Nel corso della prima giornata dell’European Innovation for Sustainability Summit, Nicola Somenzi, Head of Responsible Sourcing Ferrero e Daniela Fatarella, direttore generale, Save the Children hanno presentato il progetto.
“E’ un programma che va su un orizzonte di 5 anni e con una vision che va ben oltre – ha detto Simenzi – in cui abbiamo deciso come fare approvvigionamenti di cacao in west Africa in modo sostenibile. Il punto di partenza sono le comunità, gli agricoltori, per fare questo con Save The Children coinvolgeremo non direttamente gli agricoltori ma tutti i nostri fornitori, tutti i vari livelli della filiera agricola per fare in modo che ci sia lo sviluppo di standard di produzione e di vita che siano sostenibili e più alti su tutta una serie di punti di vista, a partire dal sociale”
Un programma che rafforzerà i sistemi di protezione dell’infanzia, aumenterà l’accesso all’istruzione e alla nutrizione di qualità, sosterrà lo sviluppo dell’intera comunità e l’empowerment di donne e adolescenti.
“Oggi abbiamo presentato un progetto molto importante che coinvolge 65 comunità della Costa d’Avorio dove Ferrero si approvvigiona di cacao – le parole di Fatarella – e all’interno di queste comunità lavoriamo per sviluppare il benessere comunitario puntando sui bambini, affinchè non si trovino in una filiera lavorativa, visto che purtroppo spesso accade. Questa progettualità ha tre basi veramente importanti: lo sviluppo economico e la resilienza delle famiglie attraverso la creazione di banche comunitarie locali, riportare a scuola tutti i bambini in maniera tale che possano avere un percorso educativo, e rafforzare la rete di protezioni”.

– foto f04/Italpress –

(ITALPRESS).