Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Napoli-Milan 1-1 al Maradona, rossoneri in semifinale

97

NAPOLI (ITALPRESS) – Il Milan fa festa al Maradona e va in semifinale di Champions, pareggiando 1-1 contro il Napoli dopo l’1-0 firmato all’andata a Milano. Sono Giroud nel primo tempo e Osimhen in pieno recupero ad andare a segno in una gara ricca di emozioni, con un rigore fallito per parte. I padroni di casa partono meglio e assaltano la porta di Maignan senza però creare nitide palle gol. Al 13′ ci prova Politano con il mancino dalla distanza, ma la palla centra il palo di sostegno alle spalle della porta. Al 21′ arriva la prima potenziale svolta. I rossoneri ripartono in contropiede e la palla arriva a Leao che, prima di allargare su Diaz, viene atterrato in area da Mario Rui. Per l’arbitro è calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Giroud, il quale calcia però male e si fa ipnotizzare da Meret che salva i suoi. Il francese prova a riscattarsi al 28′, quando al termine di uno scambio con Tonali va al tiro con il sinistro da ottima posizione ma Meret chiude lo specchio con i piedi. Al 34′ Spalletti è costretto a un doppio cambio a causa degli infortuni muscolari simultanei accorsi a Politano e Mario Rui. Poco dopo, Leao tocca Lozano in area ma nè l’arbitro nè il Var ravvisano irregolarità.
I campioni d’Italia in carica sbloccano il match al 43′. Leao parte dalla sua metà campo, salta in progressione sia Di Lorenzo che Rrahmani, entra in area e appoggia al centro per un solissimo Giroud che deposita in fondo al sacco a porta vuota, con Meret che era uscito sul portoghese. Il francese rimedia così al rigore sbagliato sfruttando al meglio una magia di Leao, autore di un assolo strepitoso.
Al ritorno dagli spogliatoi, Kvaratskhelia si mette subito in proprio dopo 30 secondi e calcia alto da posizione invitante, ma defilata, dopo un bel dribbling su Kjaer. Il georgiano ci riprova con una giocata simile al 14′ ma spara alto con il sinistro. Cinque minuti dopo, Kvaratskhelia calcia un corner sul quale Hernandez buca di testa ma Olivera impatta male e sciupa tutto. Gli ospiti sembrano in controllo, ma al 35′ Tomori commette fallo di mano in area e l’arbitro assegna un tiro dagli 11 metri agli azzurri. Maignan dice no a Kvaratskhelia e si resta sullo 0-1. I partenopei pareggiano i conti in pieno recupero, quando Osimhen incorna alla grande anticipando Messias e battendo Maignan nell’angolino. Una rete che vale l’1-1, ma non il passaggio del turno. Il risultato non cambierà più. Un Milan difensivamente quasi perfetto può così festeggiare il passaggio in semifinale, dove attende una tra Inter e Benfica.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS)