Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

La Roma piega 3-0 l’Udinese e consolida il terzo posto

94

ROMA (ITALPRESS) – La Roma batte 3-0 l’Udinese e consolida il terzo posto in classifica, portandosi a +3 dal Milan e a +5 dall’Inter. All’Olimpico apre le marcature Bove, mentre il recuperato Abraham chiude i giochi. Nel mezzo il sigillo di Pellegrini, che festeggia al meglio il traguardo delle 100 presenze con la fascia da capitano al braccio e che è stato “rincuorato” a inizio gara dalla Curva Sud con un bello striscione (“Nel bene o nel male… Il capitano rimane tale”) dopo il rigore sbagliato contro il Feyenoord in Coppa. Mourinho deve fare a meno di Dybala e Karsdorp, mentre siede inizialmente in panchina il centravanti inglese, al pari di Solbakken (anche per lui recupero last minute). In vista del match di ritorno di Europa League, il tecnico concede un pò di riposo anche a Ibanez, Spinazzola, Zalewski e Matic (gli ultimi tre entreranno nella ripresa, al pari di Abraham e Tahirovic). Negli ospiti out all’ultimo gli influenzati Beto e Arslan. Al 21′ la prima occasione del match è per i giallorossi. Cristante ha la peggio in uno scontro aereo con Success (titolare al posto di Beto) ma riesce a fare da sponda per il colpo di testa a botta sicura di Mancini, che chiama al super intervento Silvestri. La rete dell’1-0 giallorossa è rimandata al 37′ quando Pereyra in area devia col braccio un colpo di testa di Belotti e spinge il Var a richiamare l’arbitro Giua, che concede il rigore. Pellegrini lascia il compito a Cristante ma l’esito dagli undici metri è lo stesso di Rotterdam: palo. Stavolta, però, la ribattuta è preda di Bove, che controlla e realizza il suo primo gol stagionale. Al 55′ arriva il 2-0 e la firma è dell’uomo più atteso. Belotti guida una ripartenza e pesca in area Pellegrini che a tu per tu con Silvestri non sbaglia. Al 68′ l’Udinese fallisce la chance del 2-1. Mancini “para” un tiro di Lovric e l’arbitro fischia il rigore: dal dischetto, però, Rui Patricio ipnotizza Pereyra e blocca in due tempi. Al 91′, infine, ritrova la rete anche Abraham: Spinazzola crossa, l’inglese di testa firma il 3-0 definitivo. La Roma allunga sulle milanesi e ora può pensare all’operazione rimonta in Coppa contro il Feyenoord.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).