Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Al Vinitaly presentata la guida “Perugino e Signorelli”

94

VERONA (ITALPRESS) – Al Vinitaly la Regione Umbria ha presentato la Guida di Repubblica: “Perugino e Signorelli: i 500 anni di due maestri dell’arte italiana”, dedicata ai due grandi artisti del Rinascimento Italiano. Il volume rappresenta un tour alla scoperta delle loro opere d’arte e dei luoghi di culto a loro associati.
La Guida, disponibile in edicola e online, racconta la vita dei due artisti e ciò che li ha resi grandi. Attraverso ogni città e ogni borgo che ospita le loro opere, propone la storia dei luoghi, le produzioni tipiche e le specialità enogastronomiche. Sono circa 500 i consigli sulle tavole imperdibili, sui luoghi dove dormire per prolungare la sosta e dove trovare preziosi souvenir del territorio. Inoltre, all’interno della Guida, vengono proposti racconti di artigiani che ancora oggi conservano saperi antichi legati a materie prime come il legno, il cuoio, la ceramica, le pietre preziose, e molto altro.
Come scritto nell’introduzione da Giuseppe Cerasa, direttore della Guide di Repubblica, questa è “una Guida che vi accompagnerà per tutto il 2023 attraverso i luoghi dove è possibile mettere insieme ed ammirare i capolavori di Perugino e Signorelli a cominciare dalla cappella di San Brizio nel duomo di Orvieto per finire al collegio del Cambio nel palazzo dei Priori a Perugia, al martirio di San Sebastiano a Panicale, alla galleria nazionale dell’Umbria, sempre a Perugia che è impegnata in una serie di eventi per ricordare questo anniversario assieme ai Comuni di Cortona, di Città della Pieve, di Todi, Marsciano, Panicale, Trevi, Città di Castello, Montefalco, Foligno (solo per citarne alcuni) col supporto dei Gal radicati in questi territori. Ne è venuto fuori un calendario ricco e raffinato. Noi vogliamo accompagnarvi in questo viaggio”.
“Perugino e Signorelli li classificherei come due emblemi assoluti, uno dell’arte religiosa cattolica e l’altro dell’arte religiosa cristiana ma non di stretta osservanza, un colossale preludio alla crisi del protestantesimo”. Queste le parole di Claudio Strinati, storico dell’arte tra i più celebri del nostro Paese, nell’intervento che apre la Guida di Repubblica.
All’evento sono intervenuti: Roberto Morroni, Vicepresidente Regione e Umbria e Assessore alle politiche agricole e agroalimentari ed alla tutela e valorizzazione ambientale dell’Umbria, Francesca Caproni, Direttore G.A.L. Trasimeno-Orvietano, Giuseppe Cerasa, Direttore delle Guide di Repubblica, Paola Agabiti, Assessore alla programmazione europea, bilancio e risorse umane e patrimoniali. Turismo, cultura, istruzione e diritto allo studio. Ha coordinato Gilberto Santucci, giornalista de Le Guide di Repubblica.
Dopo aver ringraziato il direttore Cerasa per aver dedicato attraverso la Guida una grande attenzione all’Umbria, esaltandone le sue eccellenze culturali che nelle opere del Signorelli e del Perugino trovano la massima espressione, l’Assessore Paola Agabiti ha affermato che “la Guida di Repubblica rappresenta un valore aggiunto alla strategia di valorizzazione dell’Umbria che l’Assessorato al Turismo della Regione ha avviato per rilanciare l’immagine e l’attrattività del territorio. Territorio – ha aggiunto – che in questa Guida è rappresentato come la tela ideale nella quale i due grandi artisti hanno operato con quel tratto distintivo che li ha resi protagonisti del Rinascimento italiano”. Concludendo l’assessore ha sottolineato che “il Signorelli e il Perugino, con la loro arte e la loro forza creativa, hanno regalato al mondo ‘bellezzà e arricchito la nostra regione di quel valore aggiunto che la rende una terra tutta da scoprire ricca di storia, tradizione e spiritualità”.
– foto ufficio stampa Eprcomunicazione –
(ITALPRESS).