Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Allegri “Andare in Champions come vincere tre scudetti”

85

TORINO (ITALPRESS) – “Per noi è una partita importante, ci giochiamo uno scontro diretto con la Roma per staccare in classifica il Bologna. Poi dovremo vedere l’evoluzione del campionato, ma sarà importante fare una bella partita a Roma”. Lo ha detto il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, alla vigilia del posticipo dell’Olimpico contro la Roma. “Scenderà in campo una squadra affidabile, sono contento di avere tutti a disposizione ma è impossibile far giocare tutti per novanta minuti – ha aggiunto in conferenza stampa il mister bianconero, che contro i giallorossi recupera Miretti ma non Milik, che rientrerà dopo la sosta – Mi accomunano a Mourinho? Sono contento, in carriera ha vinto 26 trofei e a Roma sta facendo un ottimo lavoro, erano anni che i giallorossi non lottavano per un posto in Champions. Spero domani di vederlo in campo, per me un allenatore quando è buttato fuori durante una partita dovrebbe essere solo multato”. L’allenatore livornese si sofferna su Di Maria: “Nelle ultime gare ha sempre giocato, è importante che quando è in campo, a prescindere dai minuti, determini come ha fatto finora. Dybala? E’ stato importante per la Juventus, lo è per la Roma, lo affronteremo consapevoli delle sue caratteristiche”. Nonostante il -15, Allegri non ha riposto ogni speranza per la qualificazione in Champions League: “La rincorsa è difficile, quasi impossibile, ma la squadra sul campo ha fatto 50 punti e dovremo dare continuità a questi risultati. Dovremo fare un passo alla volta, riuscirci con la penalizzazione sarebbe una grandissima impresa, come vincere tre scudetti”.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).