Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Modica, due nuove panchine per dire NO alla violenza sulle donne e al cyberbullismo

0 26

Due panchine sono state donate alla città dal Lions Club Modica ed installate in via Fabrizio davanti all’istituto “Archimede”. Sono una di colore giallo contro il cyberbullismo ed una di colore rosso contro la violenza sulle donne. Le due panchine sono state svelate al termine di una conferenza sul tema “stop contro gli abusi, stop contro il silenzio”, tenutasi nella biblioteca dell’istituto “Archimede”, con le testimonianze dell’Ispettore Giorgio Carpenzano, della Polizia Postale di Ragusa impegnata contro il cyberbullismo, di Vera Squadrito e Giovanna Zizzo, due mamme di vittime di femminicidio. L’evento è stato preceduto dai saluti di Giuseppe Mazza, presidente del Lions Club Modica, di Rosolino Balistrieri, dirigente dell’istituto “Archimede”, e da una introduzione sugli aspetti legali del cyberbullismo e della violenza di genere tenuta dagli avvocati Eleonora Maltese ed Andrea Caruso, soci del Lions club Modica. L’ispettore Giorgio Carpenzano ha raccontato dei casi di cyberbullismo di cui si è occupata la Polizia Postale, di cui alcuni si sono conclusi con casi di suicidio per i negativi effetti psicologici sulle vittime. Particolarmente emozionante per i presenti le testimonianze di Vera Squadrito di Nicolosi e Giovanna Zizzo di San Giovanni La Punta, le “mamme coraggio” che hanno avuto le figlie assassinate e che stanno girando l’Italia per sensibilizzare i giovani a denunciare i casi di violenza dei partner ed ad intervenire in tempo per prevenire casi di femminicidio. Le storie di Giordana, uccisa a 20 anni dal compagno, e di Laura, uccisa dal padre a 11 anni per ritorsione alla madre, hanno commosso i presenti. “Da oggi in poi, ogni volta che vedremo le due panchine sul marciapiede della nostra scuola – ha scritto l’alunna Virginia Modica sul giornale on line dell’istituto “Archimede” – penseremo alle storie di Giordana e Laura, alle loro giovani vite spezzate da uomini incapaci di amare, e a tutte le vittime di violenza sia fisica che psicologica”. “Ancora una volta il Lions Club Modica – spiega il presidente Giuseppe Mazza – si mette al servizio della città e degli studenti in particolare coinvolgendo le prossime generazioni con il contributo delle istituzioni pubbliche e private su tematiche di rilevanza sociale come il cyberbullismo e la violenza di genere”. L’istituto “Archimede” ed il Lions Club Modica organizzeranno una replica della conferenza per coinvolgere altre classi che non hanno potuto partecipare all’evento.