Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Banca Popolare Sant’Angelo sostiene le imprese artigiane in Sicilia

0 8

PALERMO (ITALPRESS) – La Banca Popolare Sant’Angelo in prima fila per il sostegno delle imprese artigiane della Sicilia. E’ stato sottoscritto un accordo con la Crias (la Cassa regionale per il credito alle imprese artigiane) per la gestione dei finanziamenti agevolati. La Banca metterà a disposizione delle imprese artigiane un conto corrente vincolato su cui possono transitare tutte le risorse finanziarie, in entrata e in uscita, necessarie per la realizzazione del programma di investimento ammesso alle agevolazioni che arrivano dal Fondo di ripresa per gli artigiani. Uno strumento nato per sostenere le imprese del settore colpite dall’emergenza Covid tramite l’attuazione di due bandi a valere sul Fondo regionale di sviluppo europeo Po Fesr Sicilia 2014-2020: il primo relativo ai finanziamenti a tasso agevolato e contributi a fondo perduto per investimenti finalizzati a migliorare la competitività, il secondo relativo ai contributi a fondo perduto per rimborsare le spese per interessi e commissioni derivanti da operazioni creditizie concesse ai sensi del decreto-legge 23/2020.
L’agevolazione prevista per gli artigiani è di importo compreso tra 10 mila e 200 mila euro, con finanziamenti a tasso agevolato per coprire l’80 per cento delle spese ammissibili, assieme a contributi a fondo perduto pari al 20 per cento delle somme concesse (fino a un massimo di 5 mila euro).
“Sosteniamo un settore fondamentale per l’economia dell’Isola tramite la stipula di questa convenzione”, dice il direttore centrale della Banca Popolare Sant’Angelo, Carmelo Piscopo, “l’isola si colloca al settimo posto tra le regioni italiane per numero di imprese artigiane (attive 72.316), con un saldo positivo di +152 (iscrizioni 4.064, cessazioni 3.912) e 148.668 di addetti totali”. E se a livello nazionale si registra una lieve flessione delle imprese artigiane, in Sicilia il dato è in controtendenza e registra una crescita. “Ecco perchè serve sostenere il nostro tessuto produttivo”, spiega ancora Piscopo, “in Sicilia i settori nei quali è più forte la presenza di imprese artigiane sono: le costruzioni (20.840, + 318 rispetto al 2019, con 39.852 addetti totali), manifatturiero (18.228, -63 rispetto al 2019, con 43.330 addetti totali), altri servizi (11.614, +24, con 19.783). Un modo per fare sentire la presenza della Banca nel territorio”.
-foto ufficio stampa Banca Popolare Sant’Angelo-
(ITALPRESS).

Generated by Feedzy