Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Pioli “Con la Dinamo non è decisiva ma molto importante”

0 15

MILANO (ITALPRESS) – “Domani è una partita molto importante. Non è decisiva, perchè ne mancano tante, ma sicuramente è molto importante dopo i risultati della prima giornata e l’abbiamo preparata bene”. Stefano Pioli presenta così la sfida di Champions League contro la Dinamo Zagabria, seconda giornata del girone E. “Se ci esprimiamo a un livello alto, Italia o Europa non fa differenza: abbiamo buone possibilità di vincere – ha osservato l’allenatore del Milan in conferenza stampa – Domani dobbiamo giocare al massimo delle nostre potenzialità, ad alto livello tecnico, tattico, mentale e di atteggiamento”.
Senza Origi, Rebic e il lungodegente Ibrahimovic, il Milan è in emergenza in attacco. “De Ketelaere centravanti? L’ha fatto già con il Bruges, con caratteristiche diverse rispetto a Giroud: se ci fosse la necessità potrebbe farlo, ma Olivier è contento di giocare sempre – ha dichiarato Pioli – La squadra sta bene, conosco il minutaggio dei miei giocatori. Leao deve continuare così, sta giocando a un grande livello, poi ogni partita ha le sue difficoltà e anche contro la Dinamo Zagabria dovrà essere bravo a fare le scelte giuste. Origi? Non siamo preoccupati, ma dispiaciuti. E’ un giocatore forte, lo abbiamo fortemente voluto, è un peccato ma queste situazioni possono succedere, mi auguro che dopo la sosta possa tornare a disposizione”.
Anche Alexis Saelemaekers è concentrato sulla partita contro la Dinamo Zagabria. “Non guardiamo gli altri risultati, dobbiamo giocare al nostro livello, affrontare la partita con la mentalità giusta, con il fuoco dentro. E poi vincerà il più forte. Noi siamo sereni, se giochiamo come sappiamo siamo una squadra forte – ha spiegato il belga – L’alternanza con Messias? E’ uno stimolo, è importante avere un giocatore di grande livello come Junior nel mio ruolo. Io faccio di tutto per meritare un posto, a destra o a sinistra non importa, ma nei grandi club ci sono giocatori forti e la concorrenza è normale”.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).