Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Fi e Lega in Sicilia puntano su Prestigiacomo, Musumeci si ritira ma per Meloni “rimane il candidato migliore”

0 21

PALERMO (ITALPRESS) – Nel centrodestra siciliano crescono le quotazioni per la candidatura unitaria di Stefania Prestigiacomo per le Regionali. Forza Italia e Lega hanno trovato l’accordo sul nome dell’ex ministro, dopo che Nino Minardo, leader del Carroccio nell’Isola e indicato come papabile candidato per la corsa a Palazzo Orleans, ha deciso di mantenere l’incarico da deputato nazionale, dando via libera alla Prestigiacomo.
“Ringrazio Nino Minardo per la disponibilità mostrata nei confronti di un candidato di Forza Italia alla Presidenza della Regione siciliana, che ci consente di uscire dall’impasse”, annuncia Gianfranco Miccichè, commissario regionale di Forza Italia in Sicilia. “La Lega si è dimostrata un partito sensibile nei confronti dell’intera coalizione – aggiunge Miccichè -. Un grazie a Matteo Salvini e a Silvio Berlusconi che si sono adoperati per trovare la soluzione. Speriamo che anche gli altri alleati della coalizione dimostrino lo stesso spirito di collaborazione. La nostra candidata Stefania Prestigiacomo è la persona migliore per sfidare i mille problemi atavici di questa Regione e per gestire con intelligenza ed equilibrio i rapporti con tutti i partiti dell’alleanza”.
“Chapeau al nostro segretario regionale Nino Minardo. Fare tanti passi indietro per farne tanti in avanti. Questa è la filosofia per la “Lega-Prima l’Italia”, evidenzia Francesco Scoma, deputato della Lega e membro dell’ufficio di Presidenza della Camera.
Intanto, il presidente della Regione Siciliana uscente, Nello Musumeci, annuncia su Facebook il suo ritiro dalla corsa a palazzo d’Orleans: “Basta con questo interminabile mercato nero dei nomi. Cercatevi un candidato che risponda alle vostre esigenze. Mi rendo conto di essere un presidente scomodo. Ringrazio di vero cuore Giorgia Meloni e Ignazio La Russa per il convinto e tenace sostegno datomi. Torno a fare il militante”.
Ma per il partito di Giorgia Meloni il nome resta quello dell’uscente Nello Musumeci: “Abbiamo sempre difeso l’unità del centrodestra e continueremo a farlo, anche in Sicilia, dove il candidato migliore per noi rimane Nello Musumeci. Una cosa, però, non ci si può chiedere: sostenere un candidato che saliva sulla Sea Watch con il Pd”, scrive su Twitter la presidente di Fratelli d’Italia.
“Sulle regionali in Sicilia – sottolinea all’Italpress il senatore di Fdi, Ignazio La Russa – stiamo discutendo, aspettiamo ancora qualche ora o qualche giorno. Stiamo parlando con gli alleati senza veti e senza preclusioni, cercando la migliore soluzione per tutti”. “Fermo restando che stiamo ancora però cercando di capire perché non va bene un candidato uscente incensurato, onesto e che ha il miglior risultato nei sondaggi – aggiunge il cofondatore di FdI sul nodo legato alla ricandidatura di Nello Musumeci -. Vediamo, stiamo parlando tra di noi, Fratelli d’Italia ha uno stile nelle trattative”.
foto ufficio stampa Regione siciliana
(ITALPRESS).

Generated by Feedzy