Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Banca Popolare Sant’Angelo, in crescita raccolta, impieghi e utile netto

0 8

PALERMO (ITALPRESS) – Cresce la raccolta e gli impieghi così come l’utile al netto delle imposte. Sono questi alcuni dei dati principali della semestrale al 30 giugno 2021 della Banca Popolare Sant’Angelo approvata dal consiglio di amministrazione nei giorni scorsi. Questi i dati principali del documento: l’utile al netto delle imposte è pari a 0,9 milioni di euro (+ 0,4 mln di euro, +72,3%, rispetto alla semestrale 2021), risultato che riflette il positivo andamento del margine di interesse, dei ricavi da servizi, del comparto finanza e dello sviluppo delle masse. Sotto il profilo degli aggregati patrimoniali, si rileva, rispetto a quanto registrato al 30 giugno 2021, una crescita dei volumi della raccolta diretta di 26,3 mln di euro e degli impieghi netti a clientela per 14,1 mln di euro. Sotto il profilo della qualità del credito, è proseguita l’azione di “derisking” del portafoglio. Al 30 giugno 2022 il totale dei crediti deteriorati netti ammonta a 31,7 milioni di euro con una riduzione di 13,1 mln di euro rispetto al primo semestre 2021 (-29,3%) e con un miglioramento del relativo indice di copertura che passa dal 40,7% al 43,4% nei 12 mesi. L’indicatore “crediti deteriorati netti/impieghi si attesta a 4,49% a giugno 2022 ed il “Texas ratio” al 44,49%, valori in netto miglioramento rispetto a quelli fatti registrare al 30 giugno 2021, rispettivamente pari al 6,48% ed al 55,04%. Il conto economico al 30 giugno 2022 è più che positivo e si evidenzia: il miglioramento del margine di interesse, in crescita del 26,1%; l’incremento delle commissioni nette di +5%; la crescita dell’utile ante imposte, che si attesta a 1,45 milioni di euro, +58,1%. I coefficienti patrimoniali “phase in” al 30 giugno 2022 risultano pari a CET1 e TIER1 15,22% e TCR 15,32%. E’ stato completato il nuovo modello organizzativo delle Filiali e contestualmente è proseguita l’attività di efficientamento dei processi, realizzato attraverso l’utilizzo dei sistemi digitali e di automazione robotica nei principali ambiti di attività della Banca quali il processo del credito e la sottoscrizione della contrattualistica attraverso la firma digitale. “Sono molto soddisfatta dei risultati della semestrale che dimostrano la vivacità della nostra rete di filiali e gli ottimi livelli raggiunti dalla squadra di giovani manager, donne ed uomini cresciuti con la Banca – commenta Ines Curella, Amministratore Delegato della Banca Popolare Sant’Angelo – si rafforza la solidità dell’Istituto di credito attraverso il miglioramento di tutti i comparti del conto economico, continuiamo ad investire nelle nuove tecnologie, al contempo calano i crediti deteriorati. Stiamo realizzando la strategia di sviluppo e innovazione definita nel Piano Strategico senza mai rinunciare al ruolo di sostegno e servizio al nostro territorio, anche quando, come in questi anni, è difficile e rischioso. Questo è il compito di una Banca popolare e noi lo sappiamo svolgere”.
(ITALPRESS).

– foto Ufficio Stampa Banca Popolare Sant’Angelo –