Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Unipa, Laganà coordinatore commissione Endometriosi European Society

0 17

PALERMO (ITALPRESS) – Antonio Simone Laganà, Ricercatore a Tempo Determinato di tipo B del Dipartimento di Promozione della Salute, Materno-Infantile, di Medicina Interna e Specialistica di Eccellenza “G. D’Alessandro” (ProMISE) dell’Università degli Studi di Palermo, è stato nominato Coordinatore dello Special Interest Group “Endometriosis and Endometrial Disorders” della European Society of Human Reproduction and Embryology.
Il prestigioso incarico, assegnato in occasione dell’ultimo congresso annuale della Società svoltosi a Milano, corona il percorso del dott. Laganà, maturato in alcuni dei migliori Centri di Eccellenza nazionali ed internazionali, e mirato alla ricerca di protocolli terapeutici innovativi per fornire alle pazienti affette da endometriosi un’assistenza clinica e chirurgica basata sulle migliori evidenze scientifiche disponibili.
Tale incarico pone il dottore Laganà in un ruolo apicale all’interno dell’European Society of Human Reproduction and Embryology, una delle più importanti Società Scientifiche Internazionali in Ginecologia ed Ostetricia, che redige le linee guida maggiormente utilizzate nel mondo per il management dell’endometriosi.

“Sono onorato di ricevere questo importante incarico da una Società Scientifica fra le più prestigiose al mondo – commenta Laganà – Il lavoro dei colleghi da me coordinati all’interno della Commissione ha l’obiettivo di migliorare le tecniche diagnostiche e terapeutiche, sempre più effettuate con approccio chirurgico mini-invasivo avanzato e tecniche di procreazione medicalmente assistita, per migliorare la qualità di vita delle pazienti affette da endometriosi, che presentano spesso dolore pelvico invalidante ed infertilità. Sono molto felice di aver iniziato un percorso nell’Università degli Studi di Palermo come Ricercatore sotto la guida del prof. Vito Chiantera, e farò di tutto per essere al servizio delle pazienti del nostro territorio”.
(ITALPRESS).