Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

Studio legale Palmigiano apre una sede in Umbria

0 14

TERNI (ITALPRESS) – Verrà inaugurata il 23 aprile, ad Acquasparta, in Provincia di Terni, la sede umbra dello studio legale Palmigiano, che ha deciso di dotarsi di un dipartimento esclusivamente dedicato alla clientela straniera nelle operazioni di acquisto o vendita di immobili.
Fondato nel 1954 a Palermo, lo studio Palmigiano si occupa prevalentemente di diritto civile e commerciale e ha un’esperienza ultraventennale nel settore immobiliare maturata sia sul territorio siciliano, sia su tutta la penisola italiana, che confluirà nel nuovo progetto in Centro Italia.
“La necessità di aprire una sede in Umbria – spiega Alessandro Palmigiano – nasce dalle continue richieste di clienti stranieri che si sono rivolti al nostro studio perchè hanno deciso di trasferirsi o acquistare una seconda casa in Italia. Spesso – continua Palmigiano – l’acquisto di una casa, soprattutto per gli stranieri, appare un percorso complicato a causa dell’eccessiva burocrazia e della complessità del sistema. Abbiamo quindi scelto l’Umbria come sede ideale per poter seguire da vicino i nostri clienti, grazie anche alla collaborazione di professionisti locali che forniranno assieme a noi, una consulenza completa e semplificata in ogni fase del processo di acquisto e vendita”.
Per Knight Frank, agenzia specializzata in immobili di prestigio, sono infatti i romantici paesaggi dell’Umbria e della Toscana le mete più ricercate dagli stranieri che scelgono di acquistare in Italia. Un trend che ha fatto registrare nel 2021 un picco di interesse da parte di Americani e Inglesi per l’acquisto di immobili in Italia. L’appuntamento è in Via Colonna 17 ad Acquasparta, a partire dalle 18.
Il giorno successivo, il 24 aprile, alle 11, a Palazzo Cesi, verrà inaugurata la mostra “Identity 2016-2022”, della fotografa palermitana Eleonora Orlando, patrocinata dal Comune di Acquasparta e supportata da Palmigiano e Associati.
Eleonora Orlando è legata ad Acquasparta, dove ha trascorso momenti felici della sua infanzia e dove continua ad andare spesso. La mostra che, in questo particolare e delicato momento storico, si sofferma sul tema delle identità perse, ritrovate e ricostruite a seguito della fuga da zone di guerra, vuole essere un omaggio a Palermo ed Acquasparta in linea di continuità tra passato e futuro.
(ITALPRESS).