Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

“Conoscere la Borsa”, a Palermo premiati gli studenti di tutta Europa

142

PALERMO (ITALPRESS) – La Fondazione Sicilia ha ospitato l’evento conclusivo progetto “Conoscere la Borsa”, promosso in Italia da Acri (Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio) e sostenuto da 12 delle sue associate che quest’anno ha coinvolto più di 3 mila studenti delle scuole secondarie superiori.
“Per la Fondazione è un onore ospitare questa cerimonia – ha affermato il presidente di Fondazione Sicilia, Raffaele Bonsignore -. Da diversi anni la Fondazione sostiene ‘Conoscere la Borsà, la sostiene dal 2010, da 12 anni. Per questa ragione abbiamo voluto che questa premiazione fosse stata qui. E’ un progetto in linea con le finalità della Fondazione, perchè tra le nostre finalità c’è l’educazione, in questo caso l’educazione alla Borsa, un’educazione finanziaria che si rivolge agli studenti, verso i quali la fondazione ha attenzione massima”.
“Questo progetto ha dei numeri significativi – ha aggiunto Bonsignore -. Nel 2021 hanno partecipato oltre 97 mila studenti che vengono da tutti i Paesi, sono dati importanti. La Sicilia è al centro del mediterraneo e crocevia di incontri tra diversi culture, mi sembrava il luogo ideale. E’ un progetto che si lega all’origine della Fondazione, una fondazione di origine bancaria. In questo momento è importante conoscere la Borsa e la finanza. E’ un’esperienza importante che si comprende nei momenti di difficoltà come quello che stiamo vivendo da due anni e adesso con la guerra”.
Un’iniziativa volta a fare della Borsa un gioco in cui prevalgano competenze, strategie e soprattutto lavoro di squadra. Il modo migliore per apprendere e applicare concetti astrusi solo se non approfonditi, per imparare a orientarsi in un mondo che, soprattutto oggi, è indispensabile capire.
“Noi sosteniamo da tempo questa iniziativa, con grande convinzione – ha sottolineato Giorgio Righetti, direttore generale di Acri -. Il tema dell’educazione economico-finanziaria è fortemente sentito per le fondazioni di origine bancaria. Le fondazioni destinano alla formazione oltre 150 milioni di euro all’anno per sostenere la formazione verso scuole e università”. La cerimonia di premiazione si è svolta a Palazzo Branciforte e hanno partecipato tutti i progetti premiati delle scuole secondarie di Italia, Germania, Francia e Svezia.
“E’ la prima volta che mi trovo in questa bellissima isola – ha detto Peter Simon, già europarlamentare, economista e direttore generale di WSBI-ESBG -. Questa iniziativa è un bell’esempio di ‘education’. Non dobbiamo parlarne sempre in contesti seriosi ma anche in maniera più ‘divertentè. L’educazione finanziaria è cruciale”.
Dopo il saluto istituzionale del vicepresidente della Regione Siciliana, Gaetano Armao, a chiudere l’incontro è stata la relazione di Gianluca Garbi di Borsa Italiana.
(ITALPRESS).