Con InSiciliaTV l’informazione la fai tu

‘Libero futuro’ sotto i colpi delle interdittive sbagliate. Colajanni, figlio del ‘comandante Barbato’, a In Sicilia Tv  rilancia l’Antimafia sociale dopo shock Saguto e Montante

0 784

Enrico Colajanni, fondatore e presidente di ‘Libero Futuro’, da molti anni combatte una battaglia etica di giustizia e legalità contro l’oppressione capillare della mafia nell’economia e nella vita quotidiana.

Ad un certo punto però si è trovato dinanzi ad interdittive sbagliate emesse dalla Prefettura di Palermo e quattro associazioni della rete da lui fondata (Libero Futuro) sono state sciolte con l’accusa – totalmente falsa – di favorire interessi mafiosi.

Erano gli anni del ribaltamento della realtà e delle grandi imposture che hanno inquinato il campo di battaglia tra mafia e antimafia, vedendo veri mafiosi indossare la maglietta dell’antimafia e talvolta disporre anche delle decisioni delle istituzioni, come le vicende del sistema Saguto e del sistema Montante ci hanno poi rivelato. Enrico Colajanni questa sera racconterà la sua storia a InSiciliaTv – ospite della rubrica Fatti&Opinioni, nella puntata in onda alle 20.30, con replica alle 23.30 e domani alle 14.30 – e parlerà dello stato di salute dell’Antimafia sociale, alla luce delle drammatiche esperienze vissute sulla propria pelle.

A InSiciliaTv Colajanni parlerà anche del suo cognome eccellente: suo padre, morto nel 1987, è Pompeo, il mitico comandante ‘Barbato’ protagonista della Resistenza partigiana in Piemonte e della Liberazione di Torino, sottosegretario alla Difesa nei governi Parri e De Gasperi, poi deputato per il Pci all’Assemblea regionale siciliana per 22 anni e successivamente alla Camera. Suo zio, cugino del padre, è l’economista Napoleone Colajanni dirigente del Pci e protagonista della politica italiana. Suo bisnonno è Pompeo Colajanni senior, artefice dell’assicurazione obbligatoria per gli infortuni degli operai nelle miniere e precursore del sistema di protezione sociale del lavoro; suo prozio, Napoleone Colajanni senior, fu fondatore nel 1895 del Partito repubblicano italiano che raccolkse l’eredità del Mazzinianesimo e del Radicalismo.

Rispondendo alle domande di Angelo Di Natale, Enrico Colajanni  analizza la situazione attuale dell’Antimafia sociale e racconta le battaglie che ha dovuto combattere, fino ad un mese di sciopero della fame contro le interdittive antimafia emesse in direzione sbagliata, con l’effetto di dare un duro colpo ad un vastissimo impegno di denuncia contro la vera mafia.

‘Fatti&Opinioni’, rubrica d’informazione e d’approfondimento di ‘In Sicilia Tv’ (emittente a diffusione regionale, visibile sul canale 617 del digitale terrestre), a cura della testata giornalistica ‘In Sicilia Report’ diretta da Angelo Di Natale, va in onda ogni sera alle 20.30, con replica alle 23.30 e, il giorno dopo, alle 14.30.